© 2015 Bogar Nagaraj

LAVORO PSICO-SPIRITUALE

Dove l’Oriente Incontra l’Occidente

CHI SIAMO

Bogar Nagaraj, creatore del lignaggio del Kriya Vajra Yoga, si occupa di terapia psico-spirituale da più di 10 anni. E’ figlio del fu Yogi S.A.A. Ramaiah, maestro di Kriya Yoga. Sua madre e il suo padre adottivo, Jennifer e John Welwood, statunitensi, sono psicologi e insegnanti di fama in campo psico-spirituale.

In aggiunta a tale contesto yogico famigliare, Bogar è stato cresciuto in un collegio buddista. Ha ricevuto gli insegnamenti del Buddismo Vajrayana da Lama Tarchin Rinpoche, così come della Tradizione di Shambhala di Chogyam Trungpa Rinpoche. Ha conseguito una laurea specialistica in Psicologia Transpersonale alla Naropa University, ed è un insegnante certificato di meditazione shamatha.

Cresciuto a San Francisco, Bogar ha vissuto più di dieci anni in India e in Europa, ed attualmente risiede in Francia assieme a sua moglie. Prodotto tanto della tradizione indiana quanto di quella occidentale, Bogar ha una profonda comprensione di quali siano le difficoltà che gli occidentali sperimentano lungo il cammino spirituale. Il suo obiettivo è quello di offrire un approccio integrato che combini le pratiche e la saggezza orientali e con le conoscenze della psicologia occidentale.

Sylvie Coromina Nagaraj è un’insegnante certificata di Prana Vinyasa Yoga. Pratica yoga dal 1999, ha vissuto in India, e ha studiato con alcuni dei più importanti insegnanti di Yoga Asana contemporanei, fra i quali la sua insegnante principale Shiva Rea, Acharya Venkatesh di Misore, John Friend e Richard Freeman, fra gli altri.

Oltre alla pratica di Yoga Asana, si è immersa nello studio e nella pratica delle tradizioni di Kriya Yoga, Buddismo Vajrayana e Shambhala. Ha inoltre un forte interesse in quelle tradizioni sciamaniche che si basano sulla Terra.

Attualmente, lo stile di yoga che Sylvie pratica e insegna è il Prana Vinyasa Yoga. In questa tradizione, l’enfasi è sul radicamento nel corpo attraverso la sintonizzazione con la forza vitale. Piuttosto che tentare di conseguire l’asana attraverso la forza di volontà, ci si allinea al flusso naturale del prana e, da tale spazio, si esprime la propria pratica.

È l’insegnante capostipite del lignaggio Kriya Vajra Yoga.